Star wheels. E le diverse abilità diventano arte

Montà. Dopo un autunno e un inverno di preparazione i ballerini di Star wheels sono pronti a presentare il calendario degli spettacoli, che inizieranno ad aprile. Star wheels onlus è un sodalizio sportivo che raggruppa una ventina di persone di età diverse e con varie tipologie di disabilità, fisiche o intellettive, presieduta dalla montatese Elena Cauda, classe 1984, riconfermata con altri 6 consiglieri nel Direttivo rinnovato a fine 2012.  Elena, quando siete nati? «La nostra società è stata fondata nel 2007 grazie al sostegno del Comitato italiano paralimpico per avvicinare allo sport, alla danza e allo spettacolo i diversamente abili dell’albese e dell’astigiano. È un gruppo che crede nella possibilità di “mettere alla prova” il singolo individuo. Nello stesso tempo si offre a chiunque voglia un tempo e uno spazio per scoprire e per scoprirsi».
Quali attività proponete? «Tra ottobre e aprile, ogni anno, prepariamo diverse coreografie di Wheelchair dance (danza in carrozzina) che mettiamo in scena tra maggio e settembre. 15 persone compongono il corpo di ballo Soul dance. Ci alleniamo il lunedì sera, dalle 19 alle 21, nella palestra del centro medico della fondazione Banca d’Alba a Gallo. E poi c’è il nuoto. Il Csr ci riserva nella piscina di San Cassiano, ad Alba, una corsia e 2 istruttori per 5 ore a settimana».
 Novità per il 2013? «Stiamo lavorando su progetti scolastici, per presentarci ai bambini delle scuole elementari e medie e illustrare loro come la disabilità possa essere “vivere creativo”, grazie allo sport e alla danza in carrozzina intesa come strumento per sperimentare, attraverso momenti ludico-riflessivi, la disabilità come risorsa, anziché come limite».
 Come gestite attività così diverse? «Il nostro maggiore sponsor è Banca d’Alba, a cui si aggiungono gli introiti degli spettacoli e dei progetti. Motore dell’associazione è il volontariato. Perciò lancio un appello: le nostre porte sono sempre aperte a chiunque voglia mettersi in gioco, normodotato e no. Siamo pronti ad accogliere nuovi aspiranti ballerini e quanti volessero dare un loro qualsiasi contributo». Per informazioni: 328-32.51.195 oppure info@starwheels.it».

                Andrea Audisio