Calcio: Bra si gioca lo scudetto

Porto Tolle – Bra 3-3

Bastano 180minuti per passare dal sogno alla storia, e il Bra ha tutte le carte in regola per giocarsi in due partite secche lo scudetto dei dilettanti. Dopo aver vinto il proprio campionato di serie D, i giallorossi hanno conquistato anche il “girone dei campioni” e si sono qualificati alle semifinali tricolori in programma giovedì a Piancastagnaio (Siena). Dopo aver battuto per 10 la Pergolettese al “Madonna dei fiori”, i braidesi hanno conquistato il punto che mancava nel triangolare contro i veneti del Porto Tolle. Mercoledì 15 maggio, sul campo della squadra trionfatrice del girone C, il Bra ha divertito con un pirotecnico 33 che manda la squadra di Daidola nell’orbita delle quattro migliori formazioni d’Italia.

La semifinale si giocherà giovedì 23 allo stadio “Comunale” della Pianese, società che quest’anno ha militato nel girone E di serie D chiudendo al settimo posto, con fischio d’inizio alle ore 15 per Bra-Ischia Isola verde mentre alle 18 andranno in campo San Miniato e Porto Tolle (ripescata come migliore seconda). Nel caso di un successo dei giallorossi, poi, si spalancherebbero le porte di una storica finalissima, in programma sabato 25 maggio alle 14.30, sempre a Piancastagnaio, e davanti alle telecamere di Rai sport 2, con in palio il titolo di campione d’Italia di serie D20122013. Lo scudetto due anni fa venne vinto dal Cuneo, mentre nell’albo d’oro tra le squadre piemontesi spiccano Biellese (1997) e Pro Vercelli (1994). C’è grande fermento sotto la Zizzola per una stagione calcistica d’assoluto livello che culminerà nel centenario giallorosso. In programma ci sono manifestazioni, libri, rassegne e partite speciali, ma è dal campo che sono arrivati i ricordi più belli. La promozione in Lega Proseconda divisione permetterà al Bra di fare un salto di qualità in avanti e l’obiettivo primario è quello di disputare il campionato nel riadattato “Madonna dei fiori”. Programmi e progetti sono in corso, ma ora la testa del Bra è rivolta allo scudetto di categoria. Soprattutto dopo aver ottenuto il pass con il 33 di Porto Tolle, visto che l’arrivo a pari punti con i veneti premia i giallorossi per il miglior punteggio della Coppa disciplina. Senza il bomber Mbaye Diagne, partito per una vacanza in Senegal prima del passaggio alla Juve, il Bra si è divertito. Il tempo di subire lo svantaggio con Djordjevic al 23’ e nel giro di un quarto d’ora (tra il 24’ e il 39’) Dalla Costa firmava il pareggio e poi il 21 su traversone di Barella e assist di Muceli. Prima dell’intervallo il Porto Tolle stampa il 22 con Zanardo, ma al 3’ della ripresa Baldi firma il nuovo vantaggio giallorosso. Sarà poi Zanardi al 75’ a chiudere la sfida con un pareggio che fa tutti felici.

Gianluca Oddenino