Francesco Morabito direttore generale dell’Asl

Francesco Morabito, reggente dell’Asl Cn2 Alba-Bra a far data dalle recenti dimissioni di Giovanni Monchiero, è diventato ieri, lunedì 6 maggio, direttore generale, un incarico che aveva già rivestito dal 2002 al 2006. «Ringrazio per la fiducia il governatore Roberto Cota, l’assessore alla salute Ugo Cavallera, l’assessore Alberto Cirio, il quale ha sempre seguito con attenzione le questioni legate alla sanità, il Consiglio regionale e il consigliere Federico Gregorio, e tutti i sindaci», esordisce Morabito, il quale prosegue: «Non voglio dimenticare tutti i dirigenti e i collaboratori, a cominciare dal direttore amministrativo Gianfranco Cassissa. Il momento non è facile. Spero in un mutamento del “sistema Italia”, tale da poter accogliere come una ricchezza l’organizzazione della sanità. A tutti è richiesto un grande impegno, che mi sento di assicurare grazie alla professionalità dei nostri addetti. Sarà in primo luogo necessario portare a termine il nuovo ospedale di Verduno e nel frattempo mantenere efficienti i servizi dei due ospedali che si andranno a chiudere».

È soddisfatto Alberto Cirio: «Morabito, uomo del territorio, nominato nel segno della continuità e della buona gestione, ha in mano le questioni della nostra Asl, a cominciare dal nuovo nosocomio di Verduno, che è urgente portare a conclusione e aprire. La Regione, come ha già dimostrato, sarà attenta e disponibile».

m.g.o.