I soci di Banca d’Alba hanno scelto la continuità

ALBA Ieri, domenica 26 maggio, erano 13.848 i soci di Banca d’Alba riuniti in Assemblea, di cui 13.492 aventi diritto di voto. La grande comunità di Banca d’Alba (la più grande compagine sociale in Italia nel Credito cooperativo) ha approvato pressoché all’unanimità il bilancio di esercizio 2012 ed è stata chiamata a votare per eleggere il nuovo Consiglio di amministrazione, il Collegio sindacale e il Collegio dei probiviri.

Lo spoglio delle tessere di voto è iniziato oggi, lunedì 27 maggio, alle 8.30. Al termine dello scrutinio, risultano eletti i 15 componenti della lista proposta dal Consiglio di amministrazione uscente. Il presidente, Felice Cerruti, commenta: «I soci hanno voluto premiare la continuità, accogliendo la nostra proposta di inserire nel nuovo Consiglio di amministrazione una maggiore presenza giovanile e femminile. Do il benvenuto nel Consiglio di amministrazione ad Antonello Borlengo, socio di Vezza d’Alba, a Federica Rosa, giovane socia di 23 anni, e a Elvezio Volta, socio rappresentante il territorio del Verbano Cusio Ossola».

Il primo Consiglio si riunirà già oggi, lunedì 27 maggio, alle 17, per la nomina dei vari incarichi. Il direttore generale, Riccardo Corino, ha afferma che «l’Assemblea domenica ha approvato il bilancio 2012 e con il rinnovo delle cariche sociali si chiude un triennio 2010-2012 molto positivo per Banca d’Alba in termini di produttività e solidità. Si apre oggi una nuova fase, nel segno della continuità. Intendiamo intensificare il nostro impegno a sostegno dell’economia reale: l’obiettivo è rilanciare il credito alle imprese e sostenere le famiglie nelle loro necessità quotidiane, fornendo quindi gli strumenti per il rilancio dell’economia dei nostri territori. Noi ci siamo».

Ecco l’elenco completo dei componenti del nuovo Cda per il triennio 2013-2015: Felice Cerruti, Tino Ernesto Cornaglia, Pierpaolo Stra, Antonello Borlengo, Matteo Bosco, Ornella Bracco, Marino Cignetti, Raffaele Drocco, Margherita Fenoglio, Gian Franco Marengo, Giulio Porzio, Pier Luigi Rinaldi, Federica Rosa, Mario Viazzi ed Elvezio Volta.