Il “Bigstore” di Bra si amplia e fa lavori su strade e parcheggi

BRA In tempi di scarsissime risorse disponibili per i lavori pubblici (il Comune di Bra per il 2013 ha potuto destinare soltanto 1,3 milioni di euro agli investimenti) sono manna dal cielo gli interventi di privati. Così il sindaco Bruna Sibille nei mesi scorsi si è impegnata in un’intensa trattativa con la proprietà del Bigstore e ha ottenuto che l’impresa si faccia carico, a scomputo degli oneri di urbanizzazione, di una serie di interventi sulle infrastrutture comunali, a fronte dell’autorizzazione ad ampliare il centro commerciale.

«Si tratta sostanzialmente del completamento del progetto iniziale», spiega il sindaco Bruna Sibille, che gestisce la delega all’urbanistica. «La società proprietaria dell’immobile può riperimetrare il fabbricato, aggiungendo due piccole strutture, che andranno a insistere sul sito già oggi occupato dal complesso del centro commerciale, nello specifico in parte del parcheggio. Queste nuove superfici coperte saranno destinate alla vendita di generi non alimentari».

«La proprietà del Bigstore realizzerà», spiega Bruna Sibille, «oltre a interventi su viabilità e parcheggi, opere per regolare le acque piovane nella zona dove si trova il supermercato, che per la conformazione del terreno raccoglie le acque provenienti dall’area collinare di strada Bria. Si eviteranno così gli allagamenti riscontrati in passato». Il valore totale degli interventi è di circa 750 mila euro. Opere interne al Pec. È previsto il completamento di via Canapai con la sua estensione fino a via Cafasso e la realizzazione di camminamenti pedonali protetti, attraversamenti su dosso e finiture e la connessione a monte con via dei Canapai (verso via Don Orione). Lungo la prosecuzione di via dei Canapai saranno realizzati parcheggi auto per 472 mq.

Per ovviare ai problemi di allagamento presenti in zona, verranno posate griglie per raccogliere l’acqua piovana all’intersezione tra via Don Orione, strada Bria e via dei Canapai. Inoltre saranno posate condotte di scarico più grandi in sostituzione o a integrazione di quelle esistenti Per garantire maggiore sicurezza alla circolazione stradale sarà potenziata e completata la rete di illuminazione lungo i nuovi assi stradali e in particolare in corrispondenza degli incroci e delle rotonde.

Opere nell’area di strada Crosassa. L’incrocio tra strada Crosassa e la sede della ditta Autotecnica 3G sarà dotato di una rotonda per renderlo più sicuro. Un camminamento, oggi mancante, garantirà la sicurezza dei pedoni in strada Crosassa nel tratto a lato della ditta Autotecnica 3G. Una rotatoria regolerà l’incrocio tra strada Crosassa e strada Casa del Bosco, mentre strada Crosassa sarà ampliata nel tratto compreso dall’incrocio dell’Autotecnica 3G, fino alla strada Rivo Torto. Un altro incrocio messo in sicurezza con la realizzazione di una rotonda sarà quello tra strada Crosassa e via XII Divisione Partigiani Bra. All’ingresso di strada Crosassa nel tratto oltre via Rivo Torto (direzione Bandito) è prevista la posa di un dosso.

La realizzazione della rete di illuminazione, le opere idrauliche e di drenaggio delle acque piovane a lato di strada Crosassa e la realizzazione degli attraversamenti verso i fondi privati completeranno gli interventi. Opere nell’area di strada Casa del Bosco. La vecchia illuminazione sarà sostituita con un nuovo impianto, mentre sarà coperto il fosso esistente e ampliata la sede stradale, realizzando una pista ciclabile lungo strada Casa del Bosco (lato campo sportivo), dotata di illuminazione di barriere di protezione.

Opere in strada Rivo Torto. Sarà risistemata e asfaltata la sede stradale, nel tratto tra strada Crosassa (sotto il cavalcavia della tangenziale) e l’incrocio con via Don Orione, e rifatta la segnaletica orizzontale e verticale.
Diego Lanzardo