La parrocchia festeggia don Dario Saglietti

GUARENE Oggi, domenica 2 giugno, Guarene sarà in festa per il 50° anniversario di sacerdozio di don Dario Saglietti, ordinato il 29 giugno 1963, dal vescovo Carlo Stoppa. Al religioso andranno i ringraziamenti dell’amministrazione comunale e dei molti parrocchiani per un servizio alla comunità guarenese durato 44 anni.

Nato nel 1939 a Castagnole delle Lanze, in borgata Farinere, quinto dei sei figli di Andrea e Giuseppina, Dario, fin dalla tenera età ha avuto due grandi amori: Cristo e la montagna, grande passione, quest’ultima che lo ha portato a scalare più volte il Monte Bianco e a promuovere una “colonia” estiva per i ragazzi a Saint-Jacques in Valle d’Aosta. Il primo incarico vede don Dario impegnato nel ruolo di vice parroco a Montà e in seguito a Cherasco, fino al 1969, anno in cui viene trasferito nella parrocchia di Mussotto-Castelrotto al fianco di don Modesto Savoiardo.

Nel 1976, grazie all’interessamento del vicario della diocesi monsignor Olivero, il vescovo ripristina la parrocchia di Castelrotto con don Dario nel ruolo di parroco.
Sono gli anni in cui nel territorio comunale di Guarene si contano ben tre parrocchie con quelle del capoluogo e di frazione Vaccheria. Dopo l’accorpamento, nel 1995 delle parrocchie del capoluogo e di Castelrotto e quello, nel 2002 con Vaccheria, don Guido diventa il parroco di Guarene, amato e ben voluto da tutta la comunità, la stessa che oggi pomeriggio gli si stringerà intorno in preghiera.

m.p.