Morabito nomina i nuovi vertici dell’Asl

Bella serata di solidarietà venerdì sera al ristorante Tota Virginia di Serralunga, organizzata dal Comitato locale della Croce rossa italiana di Alba con lo scopo di raccogliere fondi da destinare alle attività assistenziali e all’acquisto di materiale sanitario di emergenza. Il presidente del Comitato Luigi Aloi ha reso omaggio a Ivana Brignolo Miroglio, che in questo compito lo ha preceduto, lasciando un comitato attivo, in buona salute, con oltre 600 volontari impegnati nei diversi servizi. Il direttore generale dell’Asl Cn2 AlbaBra Francesco Morabito ha rivolto un appello a sostenere con spirito unanime il progetto del nuovo ospedale di Verduno. «Siamo in una fase delicata, impegnati con la Regione a superare i contenziosi con il concessionario di questi anni, intenzionati a portare avanti l’operazione perseguendo questa soluzione », ha affermato Morabito. E sui costi ha spiegato: «Una recente indagine ha confermato che i costi di costruzione sono in media se non al di sotto di altre recenti realizzazioni, ad esempio Bergamo, Como, Versilia, Mestre».

Morabito si è espresso anche a proposito del blocco del turnover: «In relazione alla recente decisione della Regione di bloccare le assunzioni nelle aziende sanitarie per i prossimi due anni, la nostra Asl è già in una situazione di grande difficoltà. Abbiamo molte unità operative non coperte da direttori di struttura complessa, ma nostri operatori di Alba e Bra ci stanno permettendo di mantenere tutti i servizi efficienti. Problematiche come quella delle liste d’attesa potranno essere difficili da affrontare stante la condizione attuale».

Infine una comunicazione importante. Morabito: «Ho appena nominato il direttore amministrativo, Gianfranco Cassissa, e il direttore sanitario, Paolo Tofanini». Se quella di Cassissa è una riconferma nel ruolo svolto negli ultimi anni, Tofanini è un nome nuovo. Nato in Toscana, è entrato in ospedale a Casale nel 1978 per diventarne direttore sanitario e poi responsabile dell’igiene pubblica a Valenza. Fino al 2006 direttore generale dell’azienda ospedaliera di Alessandria, Tofanini è docente universitario e vanta la pubblicazione di numerose ricerche.
a.r.