In concerto per il Burkina

BENEFICENZA Roberto Cerrato torna a esibirsi con la sua musica e ancora una volta lo fa per beneficenza. Cerrato e i suoi amici suoneranno sabato 27 luglio alle 21.30, in piazza Senatore Cagnasso (sotto il mercato coperto). Il concerto sarà preceduto da una pastaparty dalle 19.30. Non è previsto un biglietto di ingresso ma le offerte raccolte saranno destinate al completamento di un piccolo ospedale per la cura degli occhi, già in fase di ultimazione, in Burkina Faso, uno dei Paesi più poveri dell’Africa sudsahariana.

Il centro medico è situato a est della città di Kongoussi, a pochi chilometri dal confine con il Mali. L’area sanitaria interessa 55 villaggi con 40 mila abitanti. Il progetto è seguito da monsignor Justin Kientega, vescovo di Ouahigouya e da padre Jean Pierre Sakouri. Nella zona ci sono moltissimi ciechi o con problemi alla vista, dovuti alle precarie condizioni ambientali e alla mancanza di cure. I lavori della prima parte dell’ospedaletto volgono al termine. «Una parte dell’ospedale verrà aperto a Natale o a gennaio, ma non possiamo completare l’opera per mancanza di fondi», scrive mons. Kientega ai suoi benefattori. «Abbiamo già inviato in Burkina Faso 64 mila euro raccolti nell’albese. Per completare l’opera ne servono almeno altri quarantamila. Un grazie a Roberto Cerrato e a coloro che ci hanno aiutato in quest’opera a favore dei più poveri», spiegano gli organizzatori.

Severino Marcato