Torino spiritualità approda ad Alba

ALBA Giunto alla nona edizione, il festival culturale Torino spiritualità, organizzato dalla fondazione torinese Circolo dei lettori (nata nel 2006 con l’obiettivo di dare una voce ai fruitori di cultura), si propone di amalgamare sapere e arte: dibattiti, lectio magistralis, musica e teatro rappresentano i pilastri portanti degli oltre 150 incontri (130 intellettuali interverranno) in programma dal 25 al 29 settembre nella capitale piemontese. Il tema quest’anno sarà il “valore della scelta”: si porranno  a confronto idee, coscienze, culture e religioni per comprendere il peso delle decisioni e l’origine di esse.
Alba, con il supporto organizzativo dell’associazione corale Intonando, fungerà da sede distaccata: per affrontare il tema del peccato sono previsti quattro incontri, dal 26 al 29 settembre dal titolo PensieriParole&Relazioni.

Il programma.

Giovedì 26 settembre, ore 21, chiesa della Natività di Maria a Mussotto: Opere: perché la terra diventi cielo con don Aniello Manganiello.

Venerdì 27 settembre, ore 21, chiesa della Natività di Maria: Pensieri: la voce dentro di noi, con Massimo Recalcati, psicoanalista tra i più noti in Italia.

Sabato 28, ore 21, teatro Giorgio Busca: Parole: in principio il verbo con Salvatore Natoli, filosofo.

Domenica 29 settembre, ore 21, teatro Giorgio Busca: Relazioni: il primato della vita con Vito Mancuso, teologo e scrittore, editorialista di Repubblica.

«A ogni appuntamento è abbinato a un argomento:  si è partiti dalla liturgia della penitenza per descrivere le quattro dimensioni pensieri, parole, opere e omissioni in cui l’uomo cede al peccato; così si è sviluppato il concetto degli incontri; si parlerà di pensiero ed espressione, grazie ai quali l’uomo prende parte alla comunità in maniera fattiva», ha dichiarato Gabriella Giargia, organizzatrice della serata. «Un filosofo, un uomo di chiesa, uno psicanalista e un teologo saranno i quattro protagonisti». Durante la conferenza di presentazione, giovedì scorso è intervenuta anche Paola Farinetti, assessore alla cultura, che ha dichiarato:«Il Circolo dei lettori ha deciso di intraprendere una tournèe e di venirci a trovare, non possiamo che ringraziare. Torino spiritualità è una manifestazione importante, costruttiva ai fini di una nuova umanità».

Le serate


Opere: Il primo ospite sarà don Aniello Manganiello, il cosiddetto “prete anticamorra”: ha operato a Scampia, fondendo credo e impegno sociale per combattere l’ingiustizia. Parlerà giovedì 26 settembre alle ore 21 presso il Santuario della Natività di Mussotto; si discuterà di altruismo, inteso come Imitatio Christi , nella serata dal titolo “Perché la terra diventi cielo”.
Pensieri: “La voce dentro di noi” è la lezione che mira a contestualizzare la capacità di scelta dell’uomo in un presente in continuo cambiamento. Presenta Massimo Recalcati, psicoanalista, docente dell’Università di Pavia, fondatore di Jonas Onlus. Appuntamento venerdì 27, alle 21 presso il Santuario della Natività di Mussotto.
Parole: “In principio il verbo”. Sarà Salvatore Natoli a indagare il concetto di parola. Il Filosofo della Bicocca di Milano avrà il compito di illustrare come la lingua si colloca in un mondo che privilegia l’immagine. Al Teatro Sociale Giorgio Busca sabato 28, alle  21.
RelazioniDomenica 29 settembre Vito Mancuso, teologo e docente presso l’Università San Raffaele di Milano e di Padova, chiuderà gli appuntamenti albesi di Torino spiritualità. “Il primato della vita” è il tema della discussione: punto cardine dell’incontro sono le relazione umane, possibile punto di arrivo del percorso umano nell’avvicinamento al creato. Alle 21 al Teatro Sociale Giorgio Busca.

Il costo dell’ingresso è di 5 euro; i biglietti sono acquistabili ad Alba presso la Libreria San Paolo o la cooperativa libraria La Torre. A Torino presso il Circolo dei lettori di via Bogino 3