Nasce un bosco grazie alla bottiglia Albèisa

ALBA Un bosco con oltre 4.000 piante per raccontare un’attenzione all’ambiente che parte già dal peso della bottiglia. L’associazione Albèisa festeggerà i 40 anni piantando un albero ogni 1.000 contenitori leggeri utilizzati nel 2012. La bottiglia Albèisa dal 2007 viene prodotta anche in una versione che ha un peso di circa il 30% in meno rispetto al modello tradizionale. Una svolta che si è tradotta in una minor quantità di energia e materie prime utilizzate per la produzione del vetro, in un notevole calo di emissioni di Co2 e in una netta riduzione dei rifiuti. Una scelta che i produttori hanno attuato con convinzione tanto che si è passati dalle 1.119.174 unità prodotte nel 2007 alle 4.266.828 bottiglie Albèisa in versione leggera utilizzate nel 2012. Entro la fine del 2013 nascerà un “bosco Albèisa” di oltre 4.000 piante. I primi 230 esemplari saranno personalizzati coi nomi delle aziende socie.

Ma non finiscono qui le iniziative promosse per festeggiare il compleanno dell’Associazione. Grazie alla creatività di Valerio Berruti, 350 bottiglie sono state trasformate in opere d’arte da un bassorilievo metallico rappresentante il profilo della bambina che è diventato un marchio di fabbrica dell’artista. Sono due le varianti in cui sono state realizzate: 270 in acciaio inox, riservate ai soci, e 80 esemplari in acciaio inox laccati oro, che saranno omaggiati ai 40 locali italiani e 40 internazionali che grazie al loro lavoro sono divenuti veri e propri “ambasciatori Albèisa”.