Roba da masche! Il WiMu festeggia Halloween con un gioco a squadre

 Giovedì 31 ottobre al Museo del vino, l’avveniristico percorso museale opera di François Confino allestito nelle sale del castello comunale di Barolo, si potrà vivere una notte di Halloween all’insegna dell’avventura, partecipando a un gioco a squadre, che intreccierà  caccia al tesoro, indagine investigativa e prove pratiche di tradizione.

Roba da masche! accompagnerà i partecipanti in un’appassionante ricerca sulle tracce di una vicenda accaduta secoli fa, ma che conduce all’attuale museo, dove troverà il suo epilogo.

Le squadre saranno composte da 1 a 5 giocatori, a scelta dei partecipanti. Il gioco  vedrà i gruppi sfidarsi a colpi di intuito per trovare gli indizi, seguire le tracce e interpretare i segnali.

All’arrivo alla biglietteria del WiMu, ogni squadra riceverà un kit di gioco, contenente le istruzioni e l’occorrente per la serata. Da quel momento comincia l’avventura, immersa in un’atmosfera coinvolgente e surreale, oltre che magica. Non ci sono tempi prefissati, poiché nel museo è necessario muoversi con attenzione e rispetto. I premi finali saranno sorteggiati fra le squadre che concluderanno il gioco e risolveranno il mistero: l’importante è divertirsi e portare a termine il lavoro.

Per tutti, poiché le ricerche e le prove da superare potrebbero spingere i partecipanti anche all’esterno del castello, ci sarà un caldo bicchiere di vin brulé, in collaborazione con la Proloco di Barolo, per affrontare le prove con la giusta energia.

Per partecipare a Roba da masche! è necessario iscriversi entro e non oltre martedì 29 ottobre. Ogni squadra potrà scegliere di cominciare il gioco quando preferisce, purché in un orario compreso fra le 20.30 e le 22. Il castello chiuderà alle 00.30.

Il costo dell’iscrizione è di € 25 a squadra (da 1 a 5 persone) + il biglietto di ingresso al museo per ciascun componente la squadra (6 € da 5 a 14 anni; 8 € intero; 6 € over 65).

È possibile iscriversi direttamente dal sito del museo, www.wimubarolo.it, compilando il modulo e inviandolo via mail a info@wimubarolo.it o via fax allo 0173-38.07.14 entro il 29 ottobre.