Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Oscar Farinetti sulla crisi: «Siamo tutti colpevoli»

VERCELLI «Esportazioni a zero rispetto alle reali possibilità, un polipo chiamato burocrazia e un bassissimo senso civico: ecco l’Italia che stiamo consegnando ai nostri giovani». Questa la fotografia dell’Italia di oggi secondo il patron di Eataly Oscar Farinetti, che ha partecipato a Vercelli alla cerimonia di inaugurazione dell’anno accademico dell’Università del Piemonte Orientale. «Nessuno è innocente», ha rimarcato Farinetti, «Tutti noi tra i 55 e gli 80 anni siamo specialisti nel dire che la colpa è di altri».

Ansa