Super Benassi balza in testa

ALBA L’avevamo detto, il week-end appena concluso poteva essere quello del sorpasso e così è stato. Ora il Benassi pallavolo Alba, sfruttando appieno la battuta d’arresto del Nuncas Chieri, sconfitto sul difficile campo di Saronno, può guardare tutti dall’alto. Un primato meritato e tanto agognato, inseguito fin dalla terza giornata, per la formazione di Mantoan capace di mettere nel forziere 21 punti nelle ultime 7 partite concedendo agli avversari solamente due set e, più in generale, ben 13 vittorie nelle ultime 14 gare. Un ruolino da prima della classe, ma il campionato resta lungo e con 10 partite ancora da giocare sarà necessario non concedersi cali di concentrazione.

Sulla carta il derby poteva rappresentare un’insidia non da poco sul cammino degli albesi, al cospetto di una formazione giovane e ambiziosa come l’Inalpi Busca. Bravi i ragazzi di Mantoan a portare subito dalla loro parte le sorti del primo set, nonostante un brivido finale. I primi due punti sono del Busca, ma i padroni di casa mettono le cose in chiaro portandosi sul 7-2. Si veleggia al primo time-out tecnico sull’8-4 e 16-11 al secondo. Il vantaggio si mantiene costante, fino al 24-20 e al black-out dei langaroli che consente la rimonta degli ospiti fino al 24-24. Un errore in battuta dei buschesi e Domenghini, con una schiacciata imprendibile, indirizzano il set sul definitivo 26-24 con qualche patema di troppo in una frazione che sembrava saldamente sotto il controllo degli albesi.
Albesi che nel secondo set non si concedono distrazioni e passano a condurre 5-1, prima e 8-6, dopo, con due attacchi vincenti ancora di Domenghini. Sull’11-8 il tecnico locale getta nella mischia Corradino e Utelle per Concepito e Alloatti e il Benassi prende il largo grazie a due attacchi vincenti di Loreggia e Domenghini che portano i padroni di casa sul 18-12. Nel finale rientra Concepito in tempo per siglare il punto, con uno splendido pallonetto, del 24-19, prima del muro vincente di Loreggia per un 25-19 largo e meritato. Nel terzo set ancora sugli scudi Manassero e Domenghini vere e proprie anime di questa squadra che si sta rivelando formidabile. Il Benassi si porta subito avanti 6-3 arrivando al primo time out tecnico sull’8-4. Un vantaggio mantenuto fino al 14-10 quando si assiste al secondo momento nero degli albesi che permette la rimonta e il sorpasso di Busca, che con un parziale di 0-7 passa a condurre 14-17. Sotto di tre punti la formazione albese tira fuori tutto il carattere, pareggia i conti sul 18-18 e passa nuovamente in vantaggio 23-20 con un muro di Mulatero, due attacchi punto di Manassero e un ace di Alloatti. La palla della partita la mette a terra Domenghini che suggella il 25-23 che regala altri tre punti e la vetta solitaria della classifica a più 2 su Chieri e più 5 sul Saronno.

Un'immagine d'archivio della Pallavolo Alba

«Per la prima volta guardiamo tutti dall’alto, è una grande soddifazione per chi, come noi, dopo le prime due partite inseguiva con meno 6 sulla vetta, ma non dobbiamo fare voli pindarici perché il campionato è ancora lungo e ci aspettano ancora molte partite insidiose, a partire dalla sfida di sabato a Monza contro il Volley Milano, ora però siamo primi e vogliamo rimanerci», commenta a caldo un raggiante Flavio Ferrino, allenatore in seconda del sorprendente Benassi.

Marcello Pasquero

Leggi anche: risultati e classifica