Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba: l’Ufficio della pace raccoglie fondi per l’alluvione in Bosnia Erzegovina

ALBA In questi giorni in Bosnia-Erzegovina si stanno vivendo situazioni drammatiche causate dalle frane e dall’esondazione dei fiumi che attraversano il Paese. Le popolazioni già interessate da una crisi economica spaventosa si trovano ad affrontare una nuova emergenza.

Il Comune di Alba, attraverso l’Ufficio della Pace, grazie alla collaborazione dell’Ambasciata di democrazia locale a Zaodovici, dal 1996, ha promosso e realizzato numerosi progetti di cooperazione decentrata proprio in Bosnia Erzegovina per accompagnare e sostenere la ricostruzione del tessuto sociale ed economico del territorio dopo il conflitto.

In questi vent’anni la nostra Città ha è stabilito con Zavidovici, e più in generale con la Bosnia Erzegovina, una relazione particolare, quasi un “gemellaggio di fatto”. La nostra comunità inoltre sa bene cosa vuol dire subire un’alluvione e ritrovarsi a gestirne le conseguenze nei mesi successivi.

L’Ufficio della Pace intende in questo momento difficile per la comunità bosniaca garantire il proprio sostegno attraverso la raccolta di contributi che saranno poi devoluti alla Città di Zavidovici.

L’Ufficio della Pace seguirà l’evolversi della situazione e l’utilizzo dei fondi raccolti. I cittadini che vogliono  contribuire possono farlo attraverso un versamento sul seguente iban:   IT07D0690622501000000033119 indicando con precisione la seguente causale:  Zavidovici 2014 – alluvione.