Gazzetta d'Alba – Dal 1882 il settimanale di Alba, Langhe e Roero

Da Cannes alla Cina con un film made in… Monticello d’Alba

CINEMA The repairman, film prodotto dalla casa cinematografica Aidia productions dei monticellesi Filippo Margiaria e Paolo Giangrasso, è stato invitato al Shanghai international film festival, nella sezione Spectrum. La commedia, che vede alla regia Paolo Mitton, indicata come una delle migliori opere prime degli ultimi anni dal sito specializzato Mymovies, approda, così, nuovamente nel cartellone di un festival straniero, dopo essere stato presentato in Italia al Torino film festival e in Inghilterra al Raindance film festival di Londra. La manifestazione di di Shanghai è il più importante festival cinematografico del continente asiatico e si terrà dal 14 al 22 giugno.

Le soddisfazioni dei roerini dunque continuano, e dopo che il The Hollywood reporter ha suggerito il film di Mitton ai nostalgici delle prime, divertenti commedie di Woody Allen, ora si aspettano le recensioni cinesi. Impegnati in questi giorni nel Festival di Cannes, Filippo Margiaria e Paolo Giangrasso commentano a Gazzetta: «Abbiamo rifiutato altri inviti, fiduciosi che ne sarebbe arrivato uno importante per la prima internazionale del film, e siamo felicissimi di poter portare The repairman in Cina, dove verrà proiettato con sottotitoli in inglese e in cinese. Speriamo di far sorridere anche il popolo con gli occhi a mandorla. Qui a Cannes stiamo lavorando per avere a Shanghai un agente internazionale che si occupi delle vendite dei diritti verso il mercato estero. Abbiamo diverse proposte e Cannes è il posto giusto per lavorarci. Qui c’è tutto il cinema mondiale oltre, naturalmente, a tanti bei film. In particolare siamo curiosi di vedere il film di Alice Rohrwacher, Le meraviglie, prodotto dall’amico di Serralunga d’Alba Carlo Cresto Dina, il film è in concorso ufficiale ed esce nei cinema dal 22 maggio».

E The repairman, quando uscirà sugli schermi italiani?, insistiamo. «Pur con qualche scaramanzia, possiamo anticipare che arriverà all’inizio della prossima stagione, stiamo definendo gli ultimi dettagli per quanto riguarda l’uscita e le modalità», ci dicono i produttori. La Aidia productions, che oltre a Giangrasso e Margiaria vede impegnati Nicola Ferrero e Fabio Marchisio, ha coprodotto il film rischiando in proprio e senza contributi, difficilmente raggiungibili da chi debutta oggi nel cinema: «C’è voluto un gran coraggio, ma ogni mattina la passione ha prevalso sulle paure e i risultati stanno arrivando per questo piccolo grande film», concludono fiduciosi i due ragazzi monticellesi.

Marcello Pasquero