Il viceministro Olivero ha incontrato le associazioni agricole albesi

ALBA Venerdì 9 maggio il sindaco di Alba Maurizio Marello, insieme all’assessore comunale all’agricoltura Massimo Scavino, ha accolto in città il viceministro delle politiche agricole alimentari e forestali Andrea Olivero. Un breve incontro in Comune prima, poi lo hanno accompagnato nella sede della Coldiretti in corso Matteotti,  alla Confederazione italiana agricoltori in corso Torino e all’Unione provinciale agricoltori Confagricoltura di via dell’Acquedotto.

Le varie associazioni di categoria hanno chiesto provvedimenti governativi per lo snellimento delle procedure burocratiche sia nel settore agricolo che nel settore vitivinicolo, meno tasse e più chiarezza sull’imposizione fiscale, modifica della legge che vieta l’accensione dei fuochi e la bruciatura di fogliame e sterpaglie in agricoltura, soluzione ai danni causati da cinghiali e caprioli ai terreni coltivati.

Olivero ha spiegato che il Governo sta già lavorando su aspetti importanti come la riduzione della burocrazia e su altre normative relative al settore e ha l’importante appuntamento con l’Expo Milano 2015, l’esposizione universale in programma dall’1 maggio al 31 ottobre 2015, grande occasione  per il mondo agricolo e vitivinicolo. Per questo, il Sindaco ha annunciato che ad Alba si sta già lavorando alla concretizzazione di alcune iniziative atte ad intercettare e portare sul territorio i turisti dell’Expo, chiedendo ­- insieme al viceministro –  collaborazione, sinergia e lavoro di squadra su un importantissimo evento da cogliere e sfruttare al massimo per promuovere l’eccellenza e tutta la filiera agricola che in sei mesi può esporre tutti i prodotti frutto delle varie stagioni.

Il viceministro è stato, poi, ospite di Gazzetta d’Alba: l’intervista sarà pubblicata sul numero in edicola martedì 13 maggio.