Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Braccio di ferro in piazza Duomo sui presidenti delle commissioni consiliari

Roberto Giachino

ALBA Il centro-sinistra di Maurizio Marello concederà all’opposizione le presidenze delle commissioni consiliari oppure le terrà per sé?
La domanda sorge dopo che il gruppo amministrativo guidato da Maurizio Marello aveva deciso di assegnare la carica di presidente del Consiglio a uno dei propri rappresentanti, l’ex numero uno del Consorzio socio-assistenziale Roberto Giachino.

Una scelta – opposta a quella presa nella passata legislatura, quando la presidenza consiliare venne affidata al consigliere dell’opposizione Sebastiano Cavalli –, che non ha lasciato indifferente la minoranza, la quale, seppure senza alzare i toni, ha manifestato perplessità. Ora c’è attesa per la costituzione delle commissioni, i cui componenti verranno nominati nell’assise in programma venerdì 25 luglio alle 18.

Sebastiano Cavalli

Il nodo sono le presidenze che, secondo le informazioni raccolte dalla nostra redazione e salvo cambiamenti dell’ultima ora, potrebbero essere divise a metà (o quasi). In particolare, la presidenza di prima e terza commissione (delegate rispettivamente all’urbanistica e al bilancio) e di quella deputata a gestire il regolamento per il funzionamento del Consiglio comunale, dovrebbero finire all’opposizione la quale, però, si vocifera, potrebbe decidere di rifiutare in segno di protesta per lo “sgarbo” della presidenza del Consiglio.

e.f.