Alba: aperte le iscrizioni per il Servizio civico volontario degli anziani

ALBA Dopo il successo degli anni scorsi, riprendono le attività di volontariato che da anni i pensionati albesi portano avanti con impegno e dedizione in collaborazione con gli Uffici e servizi comunali. Sono aperte le iscrizioni al Servizio civico volontario degli anziani a cui possono partecipare i pensionati fino a 80 anni di età, residenti ad Alba o nei comuni confinanti che potranno scegliere di impegnarsi in:

  • Attività culturali e di accoglienza in manifestazioni pubbliche come mostre e convegni, eventi e attività sportive, in collaborazione con la Biblioteca civica, il Teatro sociale, l’Ufficio tecnico comunale e le Associazioni culturali del territorio.
  • Attività socio-ricreative e animazione per la terza età presso i Centri d’incontro per anziani con potenziamento dei laboratori creativi già esistenti, (in particolar modo il laboratorio di bricolage).
  • Monitoraggio del verde cittadino e degli spazi pubblici ed in particolare del “Parco Sobrino”.
  • Manutenzione delle biciclette pubbliche, in collaborazione con i competenti settori dell’Ufficio tecnico comunale.
  • Vigilanza e controllo degli attraversamenti pedonali davanti alle scuole elementari negli orari di ingresso e uscita dei bambini.
  • Accompagnamento dei bambini a scuola con il “Piedibus”, in collaborazione con la Polizia municipale e l’Ufficio tecnico comunale.

 Il servizio è volontario e viene prestato a titolo gratuito. Ogni volontario sarà coperto da apposita assicurazione e, prima di svolgere il servizio, seguirà un corso di formazione.

Per fare domanda occorre compilare l’apposito modulo e consegnarlo all’Ufficio anziani del Comune in via general Govone 11, ad Alba (telefono 0173-29.22.72 – e-mail ufficio.anziani@comune.alba.cn.it).

«Auspichiamo l’ingresso di nuove persone che abbiano voglia di condividere le loro passioni, mettendo a disposizione il loro bagaglio di esperienze a servizio della collettività. Mi auguro che tanti pensionati dell’albese rispondano a questo invito e decidano di venire a dare una mano ai tanti volontari che ogni giorno contribuiscono a migliorare alcuni aspetti legati alla vita comunitaria in collaborazione con gli uffici comunali», ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali Elena Di Liddo.