Alba, Roberto Cerrato lascia il Consiglio comunale. Al suo posto Gionni Marengo

ALBA La coalizione di centro-destra – oggi all’opposizione – che nelle ultime elezioni ha sostenuto la candidatura di Giuseppe Rossetto perde Roberto Cerrato (foto), il quale ha rassegnato le dimissioni. «È una decisione serena, conseguente alle possibili situazioni di incompatibilità che si sarebbero potute creare portando avanti il ruolo di consigliere comunale contestualmente agli incarichi che rivesto da tempo in diversi sodalizi (presidente di Proteggere insieme, del centro culturale “San Giuseppe” e del centro studi sul paesaggio culturale delle Langhe, nda). Di fronte al bivio che mi si è presentato, non ho esitato nel scegliere la soluzione più confacente alla mia storia personale di impegno, passione e vicinanza al mondo del volontariato e dell’associazionismo», spiega Cerrato. Hanno anche pesato gli impegni legati al sito Unesco di Langhe-Roero e Monferrato, di cui Cerrato è direttore. «La gestione delle colline del vino piemontesi riconosciute come patrimonio dell’umanità è molto impegnativa e lascia poco tempo per altre attività», precisa Cerrato, il cui posto in Consiglio verrà preso dal secondo candidato più votato della lista “Alba civica”, ovvero Gionni Marengo.

Enrico Fonte