Tredici giornali diocesani in una app

Web, facebook, twitter, app, social network. Tanti i modi di coniugare il settimanale cartaceo con i nuovi strumenti di comunicazione. Per Raggiungere sempre più lettori in ogni spazio e dimensione, intercettare i giovani, lavorare in rete usando tablet, pc, smarthphone, i settimanali diocesani si uniscono con Agdnews. La app che offre il network dell’informazione locale.

Agdnews raccoglie per ora 13 settimanali diocesani piemontesi. Giornali di informazione locale di ispirazione cattolica, alcuni ultracentenari. Ogni settimana stampano 200 mila copie, raggiungono quasi un milione di lettori. Il primo polo informativo di tutto il Piemonte. Sono parte della Fisc, la Federazione italiana settimanali cattolici. Un progetto importante realizzato grazie al sostegno della Fisc nazionale e alla collaborazione del Gruppo San Paolo. Gazzetta d’Alba è un passo avanti: la sua app è stata lanciata nella primavera 2014, in concomitanza con il cambio della veste grafica e col rinnovamento del sito internet e della pagina Facebook.

Gli utenti di tablet, smartphone possono leggere ora il giornale, abbonarsi, richiedere copie arretrate, sfogliare speciali, guardare video. La sfida che pone il mondo dell’online ai nostri giornali di carta con la loro storia in molti casi ultracentenaria, è di forte urgenza e di grande complessità. I direttori dei settimanali hanno scelto di stare nel mondo digitale, un passo per volta, ma insieme per diventare massa critica, perché unendo i numeri di ciascuna testata nel mondo di internet si è molto più forti, più facilmente individuabili, incisivi, inoltre si abbattono i costi, si è più appetibili anche dal punto di vista commerciale e quindi economico. Un primo passo è quello di rendere fruibili i nostri giornali dentro le nuove tecnologie comunicative. Tutto questo sa di presente e soprattutto di futuro.