Il Vekkio di Corneliano è più giovane e vivo che mai

CORNELIANO. Gara di solidarietà. Raccolti i 15 mila euro necessari a riaprire. È partita a ottobre la diciassettesima stagione di attività del Cinema vekkio, grazie alla solidarietà dei roerini, che ha permesso di raggiungere e superare la quota di 15 mila euro necessari, con un contributo della fondazione Crc, per ristrutturare il salone del circolo. Un’opera di restauro e adeguamento normativo, senza la quale il circolo, nato nel 1998 sulle sponde del torrente Riddone, sulle ceneri del vecchio cinema comunale, si sarebbe trovato a chiudere i battenti.
La gara di solidarietà ha coinvolto numerosi artisti del calibro di Bunna e Madaski degli Africa Unite e il re italiano del reggae Brusco, che l’11 ottobre, con un concerto ha inaugurato i locali restaurati.
«Il ringraziamento d’obbligo va a tutti quei cittadini e associazioni che si sono adoperati per la sopravvivenza del Vekkio», afferma il presidente Giorgio Crana. «Senza di loro non saremmo ripartiti, non solo con la stagione culturale, ma nemmeno con il doposcuola del Cam, che accoglie ogni giorno 25 bambini delle elementari, né con lo “spazio aperto” per 30 ragazzini delle scuole medie». A loro si aggiungono i 40 ragazzi di superiori e università che ogni giorno frequentano i laboratori del circolo, per un totale di quasi un centinaio di studenti che al Vekkio trovano un luogo amico in cui crescere. «Tutto questo poteva finire, ma grazie alla solidarietà continuerà», aggiunge Crana, che rilancia: «Sono partiti in questi giorni i corsi di capoeira con il maestro Ciquinho (lunedì e mercoledì), di zumba (martedì) con l’associazione Baila con migo, quello di balli occitani con l’associazione Cv d’oc (martedì e giovedì), la meditazione yoga (lunedì) e teatro (mercoledì) organizzato da Mima Thèama». L’obiettivo è di battere il record di 2 mila tessere sottoscritte del 2013 (è già stata superata quota 1.800) per un Vekkio più giovane e vivo che mai.
 Marcello Pasquero