Alba, grande commozione per la scomparsa di Anna Maria Ellena

ALBA «Sono l’unica donna artigiana del cioccolato ad Alba e dintorni». Anna Maria Ellena (foto) iniziava così a raccontarsi, qualche mese fa, in un colloquio con Gazzetta d’Alba. «A 56 anni mi son reinventata: dal pane che impastavo dall’età di 19 anni (il marito è titolare della panetteria “Gerlotto” di corso Piave, ad Alba, nda) ho deciso di tornare a scuola e, grazie al prezioso insegnamento di maestri cioccolatieri come Eliseo Tonti, Cristian Beduschi e Omar Busi e alle ricette lasciatemi in eredità da Sergio Canepa, ho aperto il mio laboratorio».

Poi, però, è arrivata la malattia. «Ho scoperto di esser malata nel marzo 2010 – proseguiva Anna – ed ho subìto operazioni e vari cicli di chemio ma ho sempre continuato a lavorare e continuerò a farlo anche ora che il male è tornato. La sensazione di libertà che provo nel lavorare il cioccolato è impagabile. Sono aiutata da tre motori fondamentali: me stessa, la mia famiglia e Dio. La ricerca spirituale e la fede rendono tutto ciò che faccio e vivo speciale, unico».

Anna terminava il suo racconto con un appello: «Vorrei dire alle donne, di qualsiasi età, che sognare è possibile e mettere in pratica il proprio sogno lo è ancora di più. Occorrono sacrificio, pazienza, dedizione, passione ma la vita è questo, anche se, come me, si è colpiti da una malattia incurabile. I progetti fanno vivere, aiutano a combattere il dolore ed è bello, anzi bellissimo, vederli realizzati».

Dobbiamo purtroppo scriverne al passato, perché nel pomeriggio di mercoledì 3 dicembre Anna, all’età di 56 anni, se n’è andata per sempre. Il rosario è previsto per stasera, giovedì 4 dicembre, alle 20.30, nella chiesa di Cristo Re, ad Alba, mentre i funerali si terranno venerdì 5 dicembre, alle 9, con partenza dall’abitazione in via San Teobaldo 1, alle 8.45.

Cinzia Grande