Alba, accampamento abusivo sotto il ponte di corso Italia

ALBA «Non appena ho saputo della presenza dell’accampamento ho allertato la Polizia municipale perché, prima di ogni altra cosa, dobbiamo capire chi e perché ha deciso di accamparsi in questo posto». Sono le parole del capogruppo consiliare di Forza Italia Carlo Bo a proposito di un accampamento improvvisato, che è stato allestito sotto il ponte ferroviario di corso Italia, ad Alba. A notarlo è stato un gruppo di cittadini dell’area, insospettiti dal viavai di persone dirette verso i binari, ormai inutilizzati, dell’ex linea ferroviaria Alba-Asti.

Prosegue Bo: «È inverno e di notte le temperature scendono sotto zero: quindi c’è una situazione di rischio in qualsiasi caso, sia che si tratti di persone indigenti che hanno perso tutto e sia che si tratti di clandestini irregolari. Una volta identificate queste persone si deve procedere di conseguenza. Mi sembra però molto strano che ciò si sia verificato a pochi passi da un centro che offre accoglienza ai migranti come quello di via Pola. Occorre fare chiarezza».