Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba, a rischio l’indirizzo musicale della “Pertini”?

ALBA Dopo i dubbi sollevati sulla riorganizzazione scolastica approvata dalla Giunta Marello, l’opposizione si fa sentire anche sulla vicenda della nuova scuola media che l’Amministrazione intende costruire nel quartiere Moretta, opera inchiodata al palo a causa dei vincoli del Patto di stabilità che impediscono al Comune di spendere i 4 milioni di euro accantonati per l’edificio. Uno dei più accesi, il capogruppo consiliare di Forza Italia Carlo Bo, il quale insiste sugli effetti negativi che potrebbe determinare la riorganizzazione “verticale”, ipotizzando problemi per l’indirizzo musicale della “Vida”. Le sue parole: «Secondo la riorganizzazione definita dal Sindaco e dalla sua Giunta, la media “Pertini” si “staccherà” dalla Vida, creando una nuova autonomia nel quartiere Moretta. Seppure il sindaco Maurizio Marello abbia detto ai genitori di considerare come già fatta la nuova scuola media – e nulla potrebbe essere più lontano dalla realtà, dato che la normativa vigente ne impedisce il finanziamento e dunque l’inizio dei lavori – entra in ballo la questione dell’indirizzo musicale, fiore all’occhiello dell’istituto di piazza San Paolo. Il primo cittadino ha dimenticato che ogni decisione sull’organizzazione degli indirizzi spetta agli organi scolastici, e non alla Giunta o al Sindaco: quindi, se le figure preposte decidessero di portare l’indirizzo musicale alla scuola “Vida”, cosa ne sarebbe dei ragazzi che già stanno frequentando o che frequenteranno a partire dal prossimo anno scolastico il musicale presso la media “Pertini”? Dovranno cambiare scuola solo perché l’Amministrazione ha preso decisioni affrettate? Marello deve dare risposte precise e soprattutto concrete ai tanti cittadini preoccupati per questa situazione».