Incontro sull’ambiente, sabato 24 gennaio il Pd parla della cava di Cherasco

CHERASCO Ci sono luoghi in cui gli errori di programmazione nella gestione del territorio assumono caratteristiche e contorni emblematici degli effetti e delle ricadute che possono avere. Cherasco, con la sua cava, è uno di questi. Prendere con sufficienza alcune questioni o, peggio, perseguire deliberatamente scelte sbagliate, rende poi difficile, se non fortemente compromessa, la possibilità di operare con azioni amministrative e di governo che siano votate a un adeguato rispetto dell’ambiente.

Un rispetto che si ottiene solo attraverso la condivisione anche dei processi decisionali, il confronto e la continua ricerca di soluzioni alternative al consumo, spesso scriteriato, di suolo e risorse. Di tutto questo se ne parlerà sabato 24 gennaio proprio a Cherasco, dalle ore 18 nella sala del Consiglio comunale, in un incontro organizzato dall’associazione È possibile, in collaborazione con la segreteria provinciale del Pd e con il gruppo dei Socialisti e democratici del Parlamento europeo.

Al dibattito, moderato dalla consigliera di minoranza della lista civica Cherasco viva Mara Degiorgis, interverranno la senatrice Patrizia Manassero, Nadia Virtuoso, presidente della sezione braidese di Legambiente, Guido Chiesa, responsabile del dipartimento ambiente della segreteria provinciale del Pd, il consigliere provinciale Flavio Manavella, Claudio Bogetti, sindaco di Cherasco, e Daniele Viotti, parlamentare europeo.