Sanità, in Piemonte sprechi da 400 milioni l’anno

TORINO In Piemonte la sanità spreca 400 milioni l’anno. Lo ha affermato l’assessore regionale Antonio Saitta, incontrando i giornalisti dopo la consueta riunione della Giunta Chiamparino. «La spesa sanitaria – ha detto Saitta – è fatta di tre grandi voci: beni, servizi e personale. Nel passato è stato aggredita solo l’ultima, ma beni e servizi pesano per il 40% del totale, ovvero per circa tre miliardi di euro. Esiste quindi un ampio spazio per agire e ridurre gli sprechi». Per Saitta, «è mancato in tutti questi anni un governo del sistema» e ci sono «forti problemi di organizzazione». Quando la Regione Piemonte otterrà da Roma la deroga per poter fare nuove assunzioni, ha sottolineato, «vedremo cosa fare situazione per situazione». Perché «quando vedo che all’Asl Torino 2 ci sono 400 infermieri esonerati dal partecipare ai turni – ha concluso l’assessore – è chiaro che c’è qualcosa da rivedere».

Ansa