Alba, inaugurata la mostra su San Teobaldo

ALBA Sabato 31 gennaio il sindaco Maurizio Marello, insieme all’assessore alla cultura Fabio Tripaldi e al consigliere Claudio Tibaldi, ha partecipato all’inaugurazione della mostra su San Teobaldo Roggeri, allestita nel museo della cattedrale di San Lorenzo per celebrare il recupero del quattrocentesco busto reliquario del Santo, trafugato da ignoti nel 1983 dal Duomo albese e ritrovato all’Institute of Art di Minneapolis (Stati Uniti), nell’ottobre del 2011, da uno studioso impegnato in ricerche su Internet.

Il sindaco Marello all’inaugurazione della mostra su San Teobaldo insieme al Vescovo, mons. Giacomo Lanzetti.

Restituita alla Diocesi di Alba nel 2013, la pregiata opera in argento sbalzato e cesellato, raffigurante il busto, è ora esposta nella cattedrale di Alba. Nei sotterranei, invece, è visitabile la mostra su San Teobaldo, santo compatrono della città insieme a San Lorenzo. In esposizione il prezioso Rotulo in pergamena lungo sei metri compilato a partire dal XIV secolo con le vicende biografiche di San Teobaldo, nato nel 1100 circa a Vicoforte di Mondovì. A disposizione del pubblico anche il Liber mortuorum.

La mostra è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13; sabato e domenica dalle 14 alle 19. L’entrata è dal portone sotto il campanile, sul retro del duomo.