Alle medie di Vezza il sabato si resta a scuola

VEZZA. L’orario della scuola media di Vezza non è stato modificato, con l’eliminazione del sabato scolastico dal prossimo anno, come ha dichiarato la settimana scorsa a Gazzetta il sindaco Carla Bonino. Gianpaolo Cavagnero, consigliere di minoranza, precisa: «La Giunta comunale ha soltanto deliberato di proporre l’abolizione del sabato, ma la decisione spettava all’Istituto comprensivo». E la risposta è stata “no”. Lo sottolinea, in una nota indirizzata ai genitori degli alunni, nel pomeriggio di venerdì 13 febbraio, Luigi Cabutto, dirigente dell’Istituto comprensivo di Canale, da cui dipende il plesso vezzese: «L’orario, per l’anno scolastico 2015-2016 sarà di 30 ore la settimana, articolato su sei giorni alla settimana   di  cinque ore ciascuno,  senza rientri pomeridiani, proprio in risposta a quanto richiesto dall’utenza vezzese, che non voleva più pomeriggi a scuola».

Il Dirigente ribadisce: «Tale orario è quello previsto nel Progetto di  Offerta Formativa della Scuola e deliberato da consiglio  di  Istituto e collegio dei docenti nonché richiesto in due separate consultazioni dai genitori  stessi dell’utenza di Vezza e confermato alle famiglie in due assemblee a gennaio». Tutto ciò per rassicurare i genitori vezzesi e quelli di Guarene, Castagnito e Castellinaldo  che, pur non essendo  di pertinenza territoriale dell’Istituto canalese, vi sono iscritti e ai quali «da sempre sta bene il  sabato a scuola».