Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Emergenza Casa, un milione di euro dalla Fondazione Crc

CUNEO Martedì 24 febbraio è stata firmata la convenzione per il progetto “EmergenzaCasa 4”, che la Fondazione Crc promuove e finanzia per il quarto anno consecutivo grazie al partenariato con quattordici Comuni della provincia di Cuneo (Alba, Borgo San Dalmazzo, Boves, Bra, Busca, Ceva, Cuneo, Dronero, Fossano, Mondovì, Racconigi, Saluzzo, Savigliano e Sommariva del Bosco), gli enti gestori dei servizi socio assistenziali e le Caritas diocesane e cittadine. La casa continua purtroppo a rappresentare uno dei problemi principali per le famiglie in condizioni di difficoltà a causa della crisi economica: per questo la Fondazione Crc ha deciso di lanciare una nuova edizione del progetto, aumentando le risorse a disposizione (1,2 milioni di euro per il 2015; 3,1 milioni l’investimento complessivo nelle quattro edizioni promosse) e introducendo novità.

Nello specifico, il progetto si articola in tre misure:
– Misura 1 per la prevenzione degli sfratti, con due importanti novità: il bando “a sportello”, aperto da marzo a novembre 2015, per poter garantire maggior tempestività di intervento e permettere di rinnovare la stipula dei Patti di solidarietà tra proprietari e inquilini; alla misura si aggiunge inoltre la possibilità di ottenere un contributo per casi di morosità incolpevole con citazione di convalida, in linea con il Fondo della Regione Piemonte per la morosità incolpevole;

– Misura 2 per rispondere al disagio abitativo, attraverso la ristrutturazione e messa in sicurezza di immobili di proprietà degli enti partner, da mettere a disposizione di famiglie in emergenza abitativa conclamata;

– Misura 3, introdotta in via sperimentale nei sette Comuni principali della provincia per promuovere l’indipendenza abitativa di giovani under 30, studenti o lavoratori precari, disponibili a partecipare ad alcuni interventi in campo sociale presso organizzazioni o associazioni del territorio.

Come già avvenuto nel 2014, si rinnova l’interazione con “EsperienzaLavoro”, progetto promosso dalla Fondazione Crc per l’inserimento e il reinserimento lavorativo: le Commissioni locali per l’emergenza abitativa segnaleranno i nuclei familiari con persone disoccupate disponibili a percorsi di tirocinio di sei mesi, con sostegno al reddito, da svolgere nell’ambito di “EsperienzaLavoro”.

«Con questo progetto la Fondazione rilancia il suo impegno contro l’emergenza abitativa, tema ancora di grande attualità: Emergenza Casa in tre anni di attività ha sostenuto oltre 1.200 nuclei familiari in difficoltà, grazie alla collaborazione con i Comuni, i Consorzi e le Caritas del territorio − commenta Ezio Falco, presidente della Fondazione − Con la nuova edizione abbiamo accresciuto di oltre il 50% le risorse a disposizione e introdotto alcune innovazioni, per consentire una maggiore e proficua integrazione rispetto all’intervento regionale. La misura 3, dedicata agli under 30, conferma l’attenzione della Fondazione per le giovani generazioni, richiedendo ai beneficiari una restituzione sociale del sostegno economico ricevuto».