Milano ricorda i dieci anni dalla scomparsa della scrittrice Gina Lagorio

MILANO. Dieci anni senza Gina Lagorio. La scrittrice de “La spiaggia del lupo” e “Fuori scena” sarà ricordata nel decennale della sua scomparsa nella sua Cherasco e a Milano, dove ha vissuto. Proprio la città meneghina ospita questa settimana, nel foyer del teatro “Franco Parenti”, la mostra del fotografo albese Bruno Murialdo “Gina Lagorio inedita”. Un tributo che la casa editrice Garzanti ha voluto fare a una delle sue più importanti scrittrici.

Domenica 8 marzo sempre nel teatro milanese, Gina Lagorio sarà ricordata con una lettura collettiva di “Càpita”, la sua ultima opera letteraria. Ad alternarsi sul palco saranno numerosi amici, dalla regista teatrale Andrée Shammah all’attrice Lella Costa e lo scrittore Nando Dalla Chiesa, poi ancora Anna Nogara, Fulvio Scaparro, Giulia Lazzarini, Vivian Lamarque, Roberto Mussapi, Piero Gelli.

La città di Cherasco la ricorderà con la cerimonia di consegna del premio Una donna nel mondo dedicato alla scrittrice e già lo scorso anno ospitò, nella galleria d’arte Evvivanoé, gli scatti di Murialdo, istanti di quotidianità cheraschese per un personaggio conosciuto e apprezzato tramite non solo la scrittura e ma anche per la passione civile.

Cristiano Lanzardo