Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Scuole del Roero. Il punto sulle ristrutturazioni necessarie

800 mila euro per migliorare sicurezza ed energia

CANALE.  La Giunta comunale ha approvato, in questi giorni, il progetto esecutivo del secondo lotto di edilizia scolastica inerente le opere di ristrutturazione con adeguamento alla normativa antisismica e al miglioramento del rendimento energetico dell’Istituto comprensivo di Canale. Ammonta a circa 800 mila euro la spesa dell’intera opera, inserita nel programma triennale delle opere pubbliche e nell’elenco annuale 2015, approvati dall’ultimo Consiglio comunale. Tale progetto si unirà al dossier di candidatura e alla documentazione necessarie alla partecipazione al bando regionale per l’accesso ai finanziamenti. In merito all’adeguamento alla normativa antisismica, è già stato realizzato un primo livello di intervento, mediante la cerchiatura dei pilastri risultati a bassa resistenza, in seguito ad alcune prove effettuate, ed è stato oggetto di lavori per la messa in sicurezza. «Il Comune ha investito molto negli ultimi anni sulla scuola: l’estate scorsa ci siamo occupati di sicurezza statica, infissi, antincendio, barriere architettoniche oltre all’intervento imprevisto, concluso a Natale, sulla palestra, che era stata dichiarata inagibile, nella quale è stato messo in sicurezza il solaio e migliorata la captazione delle acque», enumera il sindaco Enrico Faccenda.
«Oggi la scuola è a norma ma si tratta di un edificio che risale agli anni Sessanta; la nostra idea è di investire sulla sicurezza, anche per rispondere alla nuova normativa, considerando anche che si tratta di un istituto frequentato ogni giorno da circa 900 persone», conclude il primo cittadino.
Gli interventi in programma con il secondo lotto prevedono l’adeguamento strutturale alla normativa antisimica dell’ala ovest dell’edificio. Verranno realizzati due controtelai costituiti da travi e pilastri, rivestiti con un sistema a cappotto per contenere le dispersioni termiche. Intervenendo sul terzo blocco dell’edificio, verrà demolito l’attuale solaio e sostituito con un tetto in legno lamellare, consentendo così di razionalizzare gli spazi sottostanti, ora non utilizzati. Si riuscirà, con adeguati interventi, a ricavare un grande locale da adibire a sala polivalente.
L’intervento prevede anche il risanamento dei locali situati al piano terreno, un tempo adibiti ad alloggio del custode e la sostituzione, già avviata con il primo lotto, di parte dei serramenti nelle aule e nell’ala ovest.

Elena Chiavero

715 mila euro per riqualificare l’intero complesso

CERESOLE. Un progetto per un totale di 715 mila euro di lavori sulle scuole cittadine è stato approvato nel corso della riunione di Giunta del 19 febbraio scorso. Il progetto esecutivo per lavori di manutenzione straordinaria, riqualificazione energetica e messa in sicurezza del plesso scolastico di piazza Caccia, che comprende le scuole elementari e medie, è stato redatto e approvato con la massima priorità a seguito della pubblicazione, avvenuta il 5 febbraio, di un bando regionale per la concessione di finanziamenti per l’edilizia scolastica. Il progetto, approvato dalla Giunta ceresolese, prevede la sostituzione dei serramenti, il rifacimento delle pavimentazioni dell’atrio e della palestra, la messa in sicurezza dell’edificio e degli impianti elettrici, l’abbattimento di barriere architettoniche (alle scuole medie) per l’accesso dei disabili, oltre alla sistemazione dell’area esterna.
 Maresita Brandino

Via libera all’esecutivo della nuova mensa scolastica

POCAPAGLIA. Approvato il progetto esecutivo per la realizzazione della mensa scolastica della scuola del capoluogo. Niente più spazi chiusi, umidi e angusti, insufficienti a ospitare tutti gli utenti delle scuole, che obbligano a turni per il consumo dei pasti e costringono una parte degli alunni a recarsi in una struttura ricettiva vicina ma esterna.
Gli attuali locali mensa necessitano di adeguamenti urgenti anche sul fronte della sicurezza in quanto, per nascondere l’umidità, è stato posto in passato un rivestimento in plastica, non rispondente alla normativa antincendio. Inoltre, lo scalino presente nell’unico punto d’ingresso rappresenta un ostacolo di inciampo. Il progetto è stato approvato dal punto di vista tecnico per la richiesta di contributi.

fu.lo.

Servono 850 mila euro

MONTALDO. Montaldo ha approvato il progetto esecutivo per la ristrutturazione, messa in sicurezza e adeguamento normativo delle scuole primarie e delle scuole dell’infanzia del paese, site al numero 58 della centrale via Roma.
Nei prossimi giorni, infatti, il Comune concorrerà al bando pubblico per l’edilizia scolastica, nel tentativo
di ottenere una parte dei fondi necessari. L’opera prevede una spesa di 850 mila euro, 50 dei quali dovranno essere finanziati con fondi propri. Il progetto è stato affidato all’arch. Marco Musso di Piozzo e al geometra Giovanni Careglio di Alba.

fu.lo.