Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba, convegno sugli interventi assistiti con gli animali

ALBA Si parlerà di “pet therapy” al convegno “Gli interventi assistiti con gli animali: ambiti applicativi e di ricerca” in programma per sabato 18 aprile presso la Sala convegni della Fondazione Banca d’Alba,in via Cavour dalle 9 alle h 17. La giornata, organizzata dall’ Équipe ConTatto in collaborazione con la Collina degli Elfi, sarà dedicata al confronto e alla riflessione sullo stato dell’arte della “pet therapy”: «Le attività assistite con gli animali, comunemente chiamate pet therapy, trovano applicazione in numerosi contesti non strettamente terapeutici, ma anche educativi, ludici ricreativi, di utilità sociale, di promozione della salute. Per questo motivo è più corretto parlare di “interventi assistiti dagli animali”», spiega Francesca Abellonio, in rappresentanza dell’Équipe ConTatto.

«Abbiamo organizzato questo evento in collaborazione con la Collina degli Elfi perché l’obiettivo è di far partire un corso per operatori con il cane: un corso di formazione teorico e pratico per preparare delle coppie (cane-proprietario) a questo tipo di lavoro, rivolto ai volontari della Collina e anche ad altre figure interessate. La terapia assistita con il cane è una co-terapia che la Collina vuole sfruttare, ma trovare delle coppie formate e preparate soprattutto nel loro ambito di azione non è facile. Per questo è importante un solido percorso di preparazione», commenta Abellonio.

L’équipe ConTatto è impegnata in numerose attività: «Stiamo aspettando di riprendere il nostro progetto Radici&impronte, di terapia assistita con gli animali, in alcune case di riposo. Proseguono le attività assistite con gli animali rivolte ai piccoli: nei mesi scorsi abbiamo fatto una serie di incontri alla libreria San Paolo, rivolti a bambini tra i sei mesi e i dieci anni. Il nostro obiettivo è di cercare di insegnare ai bambini a leggere il linguaggio del cane, per capirlo, conoscerlo e vivere così serenamente con lui. Lo scopo di questi progetti è di ridurre le morsicature, episodi sempre più frequenti nella nostra società: il problema non è il cane “cattivo” o mordace ma il proprietario ignorante, cioè che ignora come comunica il suo animale da compagnia. Un altro problema è l’antropomorfizzazione del cane, ovvero proprietari che trattano il loro “pet” come un bambino, a descapito dei bisogni naturali e innati di questa specie».

Durante il convegno saranno presentati anche il lavoro della Commissione Regionale e le vigenti normative in materia. Il sito dell’équipe ConTatto, in via di completamento, è contattopettherapy.com

Per informazioni sull’attività dell’équipe e per le iscrizioni al convegno, obbligatorie entro il 15 aprile (posti limitati, ingresso libero), scrivere a contatto.equipe@gmail.com

a.r.