Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Mercato della terra e Local: prossime iniziative Slow food a Bra

BRA Mercoledì 15 aprile si è svolta nella sede di Slow food di via Mendicità un incontro promosso dalla Condotta Slow food di Bra per avviare il Mercato della terra nella città della Zizzola. Presenti una ventina di produttori oltre ad alcuni membri della Condotta Slow food di Bra. Agata Comandè, fiduciaria della Condotta braidese ha illustrato le finalità del Mercato della terra e il Disciplinare a cui dovranno attenersi i produttori, nonché i prodotti che potranno essere venduti, secondo i canoni del “buono, pulito e giusto”.

Il dibattito ha toccato due temi principali: il giorno sarà il venerdì mattino in concomitanza con il mercato settimanale (e questa sembra per il momento essere l’unica certezza), e il luogo dove dovrà svolgersi il Mercato dei produttori. Scartata l’Ala di corso Garibaldi per motivi strutturali, due sono le ipotesi rimaste: piazza XX settembre, contro il muretto che costeggia la strada che porta ai cappuccini o piazza Giolitti, dove si è svolto il Mercato di Pasquetta.

Tra quindici giorni una nuova riunione dovrà definire posto, giorno e il numero dei produttori che vi aderiranno. Intanto, sempre nella galassia Slow food ci sarà una grande novità: l’apertura, prima mondiale, di “Local”, punto vendita dei prodotti Slow food, ma non solo. Qui i produttori potranno esporre i loro prodotti, ma anche svolgere una funzione educativa, spiegando l’origine, le caratteristiche e il lavoro che sta dietro ai prodotti.

Lino Ferrero