Bra: tempo di festa a San Giovanni Lontano

BRA Una volta c’era solo l’Antica Pievania di San Giovanni Lontano, il primo luogo di culto in terra braidese che nasce intorno all’anno 1000, grazie ad alcuni abitanti di Pollenzo, per sfuggire alle scorrerie. È l’antica sede della parrocchia di San Giovanni Battista. La prima chiesa nacque sulla collina di San Giovanni Lontano, fuori dalle mura della città, chiesetta ancor oggi esistente e ben tenuta grazie a pochi ma validi collaboratori che nella cura affiancano don Gigi Coello, parroco di Sant’Antonino, sul cui territorio la chiesa è situata e dove ogni domenica si riunisce per la celebrazione della Messa alle 9.40 una piccola comunità cristiana della città. In questa chiesa, pochi braidesi lo sanno, sull’altare si trova un affresco raffigurante la “Madonna col Bambino” seduta in trono, dio forme gotiche, databile anteriormente al 1431, il più antico dipinto conservato in Bra.

Ogni anno verso la fine del mese di maggio, l’antica pievania con tutto il quartiere limitrofo si prepara alla festa patronale.

Ogni sera alle 21 si recita il Rosario alle 21; inoltre sabato 23 maggio, alle 21, si terrà la tradizionale fiaccolata per le vie del Borgo e domenica 24 maggio, ore 9, verrà celebrata Messa a cui seguirà un rinfresco.

L’invito alla festa lo fanno gli organizzatori: «Lontano il nostro Borgo è solo nel tempo, il Borgo più antico vi vuole vicini!».

Lino Ferrero