Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Cervella: Apro è fuori dall’impasse degli anni passati

ALBA Era il 31 maggio 2011 e ad Apro, storica agenzia di formazione professionale albese, si insediava una nuova amministrazione, guidata dall’allora assessore Olindo Cervella. Sono passati poco più di quattro anni e il futuro, che vanta un passato burrascoso in cui si sono alternati guai giudiziari, cambi nei vertici e malcontento tra i dipendenti,  sembra, nonostante i continui ridimensionamenti dei finanziamenti pubblici, di nuovo roseo.

A confermarlo, alla luce anche della chiusura dell’ultimo bilancio, è il presidente Cervella: «Non abbiamo avuto un’eredità buona, ragione per cui ci siamo impegnati più nel fare e meno nel dire. Dopo i primi tempi dedicati al risanamento e poi alla ristrutturazione di Apro, abbiamo voluto investire e restituire a questa agenzia l’immagine che le spetta. Rispettando le radici storiche di Apro stiamo lavorando per far riemergere il vero significato della formazione professionale».

Manuela Anfosso

Documenti: scarica la relazione Aproformazione: apro relazionestrategie di innovazione per una formazione motore di sviluppo.