Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Black sheep, jazz di Carlo Actis Dato a Murazzano

MURAZZANO. L’Actis Dato Quartetto, composto da Carlo Actis Dato (sassofoni e clarinetto basso), Beppe Caruso (trombone), Matteo Ravizza (basso) e Daniele Bertone (batteria) è la nuova proposta del Black sheep jazz festival, organizzato dal Comune di Murazzano in collaborazione con la fondazione Bottari Lattes di Monforte.
Il concerto si terrà sabato 25 luglio, alle 21, con ingresso libero nei giardini di palazzo Tovegni: il quartetto si presenta come una delle formazioni più originali del nuovo jazz italiano, capace di proporre uno spettacolo d’improvvisazione, sia musicale che scenico. In attività dal 1984, la formazione di Actis Dato ha inciso dieci dischi e partecipato a 350 festival in tutto il mondo, senza contare la partecipazione a trasmissioni radiofoniche e televisive.
Il gruppo attinge i suoi spunti dal jazz, dalla musica etnica mediterranea e mediorientale, dal funk, dalla musica afro, da sonorità caraibiche, balcaniche, orientali, dal ricordo di vecchie canzoni italiane, unendo suono e spettacolarità estemporanea per eseguire i brani scritti di Actis Dato e pezzi d’improvvisazione di alto livello, accompagnata da una buona dose di humour.
Per informazioni è possibile telefonare in Comune al numero 0173-79.12.01 oppure alla fondazione Bottari Lattes (0173-78.92.82). l.d.