Alba: il Comune acquisisce gratuitamente diversi beni demaniali della città

ALBA Il Comune di Alba ha acquisito gratuitamente dallo Stato una serie di beni demaniali presenti in città. Lo ha comunicato l’assessore al bilancio Luigi Garassino durante il Consiglio comunale di giovedì 30 luglio, presentando la relativa delibera.

La festa di estate ragazzi nel piazzale Beausoleil, ora divenuto di proprietà comunale

Dopo anni di richieste sono diventati proprietà del Comune il parco Sobrino, il centro giovani H-Zone, l’area dello skatepark, piazzale Beausoleil, corso Banská Bystrica, (la strada collegamento tra via Luigi Einaudi e via Ognissanti), l’ex caserma galoppatoio, l’ex poligono di tiro a segno “Schellina” in strada Gamba di Bosco, a destra della rotonda della Vigna e un piccolo appartamento di 2,5 vani in via Fratelli Ambrogio.

«È un momento storico», ha affermato il sindaco Maurizio Marello. «Oggi si chiude l’acquisizione di aree demaniali a cui tutti i sindaci degli ultimi anni hanno lavorato. La svolta è arrivata con la legge sul federalismo demaniale che ci porta ad un’acquisizione gratuita importantissima come la zona dell’ex caserma Govone. Questo ci consente di lavorare al completamento della cittadella degli studi, all’ampliamento del centro giovani H-Zone e alla realizzazione delle palestre».

«Gran parte delle nostre richieste sono state accettate», ha dichiarato l’assessore al bilancio Luigi Garassino. «L’unico bene non accolto è l’ex magazzino Piaggio considerato d’interesse per la sovraintendenza. Ha una copertura in amianto ma sappiamo che il Demanio ha elaborato un progetto per la sostituzione del tetto. Quest’area ha già una destinazione specifica: è e continuerà ad essere una zona dedicata ai giovani».