Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

All’Enoteca del Roero premiati gli alfieri del potage

CANALE. Domenica 13 settembre, l’Enoteca regionale del Roero ha reso omaggio al potage di Monteu Roero. Saporito, profumato e sostanzioso, il potage è un’ode all’autunno, alle carni e alle verdure del primo freddo, ai tempi lenti delle cotture di una volta.

A riportarlo in auge,  un gruppo di ristoratori monteacutesi, che, dal 13 settembre al 27 dicembre, lo proporranno nei loro menù, preparandolo come si faceva una volta, nelle cascine. Servito con polenta di mais otto file e accompagnato da cognà e Roero docg, si potrà gustare presso l’agriturismo Cascina Vrona, l’agriturismo del Borgo, enoteca comunale trattoria vineria Rocca Rostia e le trattorie Belvedere Roero,   Cantina dei cacciatori, della Rocca da Josè. Ad ogni ristoratore, l’Enoteca e l’Ordine dei Cavalieri di San Michele hanno consegnato un diploma di benemerenza, come si vede nella fotogallery qui sotto, realizzata da Severino Marcato.

Il presidente dell’Enoteca regionale del Roero, Luciano Bertello, ha spiegato che così «si vuole rendere omaggio al grande sforzo dei ristoratori» e ha annunciato il coinvolgimento di Paolo Massobrio nel processo utile a far diventare il potage monteacutese una De.Co., ovvero una  denominazione comunale di prodotti tipici.

v.p.