Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Benvenuto Lorenzo, montatese Doc

MONTÀ. Erano più di 50 anni (forse 55) che a Montà non nascevano bambini. Qualche anno fa succedeva ancora all’ospedale di Canale. Ormai solo più ad Alba o Torino. Ma nessuno lo ha spiegato a Lorenzo Ferretto che, venerdì 18 settembre intorno alle 17, ha pensato di venire al mondo senza troppo preavviso. La mamma, Paola Picchio, montatese di 35 anni, non ha fatto in tempo a uscire dal paese. Ma solo ad arrivare alla sede della Croce rossa. Accolta dai volontari di turno Croce rossa, Var e Asava che, in costante contatto telefonico col 118, hanno allestito una “sala parto” improvvisata. Ambulanza attrezzata e medico sono arrivati in tempo per constatare che Paola e Lorenzo stavano bene.
«Il “ lavoro” lo hanno fatto mamma e bimbo», ha ammesso Luigi Aloi, responsabile Cri albese, presente durante quel concitato pomeriggio. «Noi abbiamo cercato di facilitarli e, per fortuna, è stato un parto semplice. È stata una grande emozione, siamo felici che tutto sia andato per il meglio e di aver assistito a un evento così lieto; auguriamo il meglio a Paola, al papà Davide, alla sorellina Giulia e a questo bimbo che sentiamo anche un po’ nostro. Grazie a tutti i volontari e, in particolare, a Mattia. Sono stati eccezionali».

a.au.