Local art ad Alba e Mondovì

ALBA. LocalArt è l’iniziativa della fondazione Crc dedicata ai giovani creativi del territorio. Dal 2 ottobre al 15 novembre gli artisti selezionati – Irene Dionisio, Giulia Gallo, Carlo Reviglio della Veneria, Giulia Savorani, The Bounty Killart e Cosimo Veneziano – esporranno nei centri storici di Alba e Mondovì sei installazioni temporanee, frutto di mesi di ricerca e d’interazione con lo spazio urbano. Le opere s’inseriranno nello spazio pubblico delle due città, attivandone e interpretandone l’attualità e la storia, gli aneddoti e il folklore e unendo
i due contesti in un unico percorso artistico.
Spiega Michela Giuggia, presidente di Arte urbana: «Le opere avranno come obiettivo quello di raccontare le “storie” della città, ovvero gli aneddoti e gli episodi fondamentali che hanno definito il carattere e il profilo urbano nel corso degli anni».
Venerdì 2 ottobre, alle 18, nella sala della Resistenza del municipio, Roberta Ceretto, Alessia Antinori e Irene Crocco daranno vita a un incontro dedicato al connubio tra vino e arte. Differenti per tipologia e natura, i lavori degli artisti coniugano intento estetico con quello sociale. «Nei miei lavori esiste sempre un risvolto di attenzione ai problemi sociali del tempo che viviamo», spiega Irene Dioniso, di Torino, che ad Alba «performerà in anteprima il lancio di una linea di cioccolatini da lei creata».

m.v.