Il Wi mu diventa un Museo da fiaba

BAROLO. C’era una volta, tra le sale di un vecchio castello, il Bianconiglio di Alice nel paese delle meraviglie, lo specchio magico della matrigna di Biancaneve, la casetta di marzapane della strega di Hansel e Gretel e i mattoncini gialli che conducono alla città di Oz…. Al WiMu di Barolo vanno in scena le favole. E lo fanno in ordine sparso, trasformandolo  in un “Museo da Fiaba”.

 Sabato 17 ottobre e sabato 21 novembre torna l’iniziativa di Barolo & Castles Foundation in collaborazione con Oz, spazio sperimentale di lettura, creatività e manualità. Un’attività per le famiglie con bambini dai 2 ai 10 anni e una visita speciale a tema fiabesco che saprà incantare il piccolo pubblico.

La partenza del gruppo è in programma per le 17.45, quando una simpatica guida accompagnerà i partecipanti – grandi e bambini – alla scoperta del moderno percorso dedicato al vino i cui spazi, per un giorno, evocheranno gli ambienti delle fiabe più belle, i personaggi e gli elementi magici che arrivano direttamente dai mondi incantati di cui tutti hanno sentito almeno una volta la storia.

L’iniziativa è realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.

Per partecipare occorre prenotare la visita rivolgendosi al Museo del Vino. Prenotazione obbligatoria (0173-38.66.97, info@wimubarolo.it  www.wimubarolo.it ). Il costo dell’attività è di 8 euro a famiglia oltre al biglietto di ingresso. La durata è di circa un’ora e mezza.