Langa medievale e Musicainattesa per una serata speciale al Mudi

ALBA Volgono al termine le proposte di visita di Langa medievale, progetto che al suo secondo anno di vita ha saputo rendere fruibili oltre trenta siti, religiosi e no, testimonianze del passato medievale del territorio patrimonio dell’Unesco.

L’iniziativa, promossa dal Museo diocesano di Alba e dalle diocesi di Alba e Mondovì con il contributo della fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, si è sviluppata sul piano dell’attività di ricerca e approfondimento scientifico con la mappatura dei beni, quindi ha coinvolto le associazioni per una proposta turistica «fuori dal comune». Per concludere il secondo anno del progetto, Langa medievale ha organizzato una serata speciale, in programma per venerdì 16 ottobre, alle 21, nel Museo della cattedrale (ingresso dal campanile, in piazza Rossetti).

L’incontro avrà inizio con una breve introduzione del progetto a cura di Giulia Rinaldi, che lo ha seguito in questi primi due anni.
La prosecuzione sarà affidata al concerto-lezione del complesso Musicainattesa. Il quintetto d’archi con clavicembalo è composto da Marco Buccolo, Abdrea Bertino, Elena Certano, Davide Mosca, Giorgio Boffa e Luca Panicciari. Il gruppo eseguirà un repertorio di musica barocca, inframmezzando le esecuzioni con curiosità e racconti su un secolo e mezzo di produzione ed evoluzione musicale, che ha fatto della varietà e della differenza il proprio programma estetico. Al termine del concerto, alle 22.15, sarà possibile visitare gratuitamente il Museo della cattedrale in un viaggio alla scoperta della storia dell’edificio sacro, dai resti delle strutture dell’isolato romano, sul quale si impiantò nel VI secolo il primo complesso episcopale, con testimonianze longobarde, fino alla ricostruzione in epoca altomedievale e a quella del vescovo Andrea Novelli, tra Quattrocento e Cinquecento.