Turisti di lusso in arrivo

LANGHE Dal 2016, le colline delle Langhe saranno incluse, insieme a pochi altri posti al mondo tra cui la Cina, l’India, il Perù e la Turchia, tra le mete selezionate da Nomads secret, agenzia di viaggi di lusso con sede in Australia. Abbiamo incontrato Lucia O’Connell, tour operator di Nomads secret durante una visita nelle Langhe.

Che cosa cerca il turista interessato a questa zona?
«Il viaggiatore vuole vivere un’esperienza sensoriale e autentica, diffidando dalla commercializzazione turistica. Queste colline attirano gli stranieri per la cultura, l’enogastronomia e la natura. Qui, il turista può immergersi completamente nell’anima delle terre che visita. Il soggiorno nelle colline delle Langhe desta molto interesse anche perché può essere abbinato a un tour nella vicina Liguria, in Svizzera, Francia o Costa Azzurra».
Qual è il target desideroso di visitare le colline Unesco?
«Le terre recentemente riconosciute patrimonio Unesco suscitano l’attenzione di professionisti del mondo del lavoro con un’alta disponibilità sia economica sia di tempo. Hanno mediamente più di cinquant’anni, sono di ceppo anglosassone e viaggiano senza figli».

Come valuta l’accoglienza turistica delle Langhe?
«Le persone sono molto disponibili e non posso evidenziare particolari difetti. Consiglio però di organizzare visite nelle cantine storiche, quelle che godono di un grande passato rispetto a quelle di recente costruzione seppur con un vino di alta qualità, le prime suscitano più interesse tra i turisti».

Manuela Anfosso