Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Agimus, domenica 22 suona Natalia

CONCERTI Rassegna in San Giuseppe da domenica 22 novembre.

A lba è sede di una sezione della storica Agimus, l’Associazione giovanile musicale nata nel 1949 per volere dell’Ente morale della Farnesina con l’obiettivo d’integrarsi con il civico istituto musicale Lodovico Rocca ‒ di proporre i nuovi talenti e avvicinare i giovani. Il presidente è Ico Turra; la direzione è affidata a Giuseppe Nova, anima dell’Alba music festival con la collaborazione del musicologo Dino Bosco e Roberto Cerrato, coordinatore Agimus.
La rassegna artistica inizierà domenica 22 novembre con il concerto, alle 11 nella chiesa di San Giuseppe ad Alba, di Natalia Pogosyan, figlia della grande tradizione pianistica russa e artista di enorme talento, che si è affermata, tra l’altro, alla European music competition Città di Moncalieri. Natalia suonerà brani di Mozart, Rachmaninov, Debussy, Chopin e Liszt.

La rassegna proseguirà il 29 novembre con una giovane violoncellista, Milena Punzi, che vanta un’importante attività, nell’Orchestra nazionale dei Conservatori italiani, a esibizioni in molte città e tournée in Estremo Oriente, oltre a collaborazioni con il regista Nanni Moretti. Il terzo appuntamento, il 6 dicembre, vedrà sul palcoscenico l’albese Matteo Biscotti, che dopo gli studi presso l’istituto civico musicale Lodovico Rocca si è laureato al Conservatorio di Torino. Tra i molti riconoscimenti, Biscotti ha vinto il primo premio a Classica live competition.

La rassegna si chiuderà con un progetto speciale nell’ambito delle Notti della Natività del Borgo San Lorenzo: Agimus diventerà partner musicale per uno spettacolo dedicato a Frank Sinatra: il 12 dicembre The voice avrebbe compiuto 100 anni. La ricorrenza sarà celebrata anche con proiezioni dedicate alla carriera cinematografica di Sinatra, curate dall’Alba film festival e all’esposizione delle copertine originali dei suoi dischi a cura dell’associazione Alec.