Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Alba, la scritta “Halla” sulla lavagna e i genitori ritirano i bimbi dall’asilo

ALBA Psicosi-terrorismo anche nel capoluogo delle Langhe, dove venerdì 20 novembre alcuni genitori hanno ritirato i figli dalla scuola materna privata “Città di Alba”, in via Accademia, a causa di una scritta “sospetta” individuata da una mamma su una lavagna accompagnando il proprio bambino in aula. Tra disegni e scarabocchi fatti con il gesso c’era anche scritto “Halla”, che è stato interpretato dal genitore come un’invocazione ad Allah. Da lì, alla luce dei recenti attacchi dell’Isis a Parigi, la scelta di portare con lei il figlio nonostante le rassicurazioni di maestre e bidelli. La notizia si è poi diffusa tramite WhatsApp tanto da spingere altri dieci genitori a ritirare i propri bambini e a confondere due elettricisti roerini, entrati a scuola per sistemare un termostato, per due persone mediorientali. È stato richiesto anche l’intervento dei carabinieri e della dirigenza scolastica, che non hanno riscontrato criticità.