Aldo Cazzullo a Canale per parlare di Resistenza e giornalismo

CANALE Nel ciclo di incontri organizzati dal Lions Club Canale Roero, c’è una serata che in modo particolare ha entusiasmato tutti i convenuti: una lezione sulla storia e sul giornalismo tenuta dallo scrittore ed editorialista del Corriere della Sera Aldo Cazzullo.

Ed è così che presentando il suo ultimo libro “Possa il mio sangue servire” il giornalista albese ha avuto modo di riportare alla luce storie autentiche di uomini e donne della Resistenza. Storie drammatiche e commoventi, come quella del capitano Balbis, condannato a morte, che nell’ultima lettera al padre scrive “Possa il mio sangue servire per ricostruire l’unità italiana e riportare la nostra terra a essere onorata e stimata nel mondo intero”.

«Oggi a settanta anni di distanza, dobbiamo la nostra libertà a questi eroi della nostra patria», riflette Maurizio Bergadano del Lions club Canale Roero.« Quanto sangue è stato versato da uomini e donne della Resistenza per la nostra libertà;  non possiamo di certo lasciare che tutto questo sia stato vano».