Energia sostenibile: Bra tra i 7 migliori d’Italia

AMBIENTE Un percorso partecipato che ha coinvolto attivamente i cittadini nella fase di elaborazione dell’inventario delle emissioni, attraverso la distribuzione di un questionario conoscitivo dei consumi e delle abitudini comportamentali.

È questa uno delle caratteristiche del Piano d’azione per l’energia sostenibile (Paes) di Bra, che hanno convinto il comitato scientifico del premio A+CoM a considerare il Paes braidese tra i migliori sette d’Italia. Venerdì 6 novembre, alla fiera Ecomondo di Rimini, si è tenuta la cerimonia di premiazione della quarta edizione del riconoscimento, promosso da Alleanza per il clima e Kyoto club e con il patrocinio e sostegno della fondazione Cariplo.
«Nella scelta delle azioni da intraprendere sono toccati tutti i settori chiave», è stato spiegato nelle motivazioni della vittoria, «in particolare nel Paes darà un ingente contributo un progetto di teleriscaldamento. Sono inoltre previste molte azioni di mobilità dolce (zone 30, piste ciclabili, e-bike, pedibus). Un’interessante azione del piano è poi la creazione di una banca dati energetica».
Il raggiungimento degli obiettivi stabiliti comporterà la riduzione delle emissioni di circa una tonnellata pro capite, corrispondenti al 25,6% delle emissioni totali del territorio comunale. Con il Patto dei sindaci i Comuni europei si sono impegnati a ridurre le emissioni nocive per l’atmosfera di una quota maggiore del 20% entro il 2020 e redigere un Piano di azione per l’energia sostenibile (Paes). Il Comune di Bra, in collaborazione con quelli di Fossano e Savigliano, ha affidato a AzzeroCo2, una società che si occupa principalmente di risparmio energetico e fonti rinnovabili, il compito di redigere il Paes, un lavoro svolto in stretta collaborazione con i tecnici dell’Ufficio ambiente comunale.