Viaggio alla scoperta della Bra sotterranea

BRA Continua a pieno ritmo l’attività di “scoperta” e divulgazione dell’associazione Bra sotterranea che da un anno e mezzo è impegnata a riscoprire e valorizzare il patrimonio di cunicoli, crutin e passaggi scavati nel sottosuolo dell’antica città.


Il prossimo appuntamento pubblico è in programma domenica 29 novembre con un nuovo inedito tour alla scoperta, tra l’altro, di uno storico cunicolo di pertinenza di una villa in strada Montelupa. Il percorso, di circa 70 metri, potrebbe risalire a centinaia di anni fa e conserva, più recenti, le tracce (incisioni, scritte e disegni) di chi vi si rifugiò durante la seconda guerra mondiale e la Resistenza. Le altre tappe del percorso prevedono la visita al turriglio di Santa Vittoria, la salita sulla torre del castello e la visita alle cantine Ascheri, ai sotterranei de La cantinetta e della Società del conciapelli. Si parte alle 13.30 (con pullman) e a conclusione del pomeriggio ci sarà una cena conviviale (la partecipazione costa 25 euro + 2 euro di quota associativa con ridotto a 23 euro tra i 10 e i 18 anni e 16 euro per under 10 e over 65). Le prenotazioni sono aperte fino al 22 novembre al 347-81.96.496.
«Come in ogni appuntamento», spiegano il presidente dell’associazione Davide Lanzoni e la vice Anna Fanigliulo, «uniamo gli aspetti storico-culturali a un momento conviviale. È una formula che finora è stata apprezzata da chi ha partecipato ai nostri tour».
Sono oltre 200 le persone che hanno accolto i precedenti inviti di questo gruppo spontaneo di appassionati per scoprire piccoli e grandi misteri del sottosuolo cittadino. Un patrimonio riscoperto che potrebbe dar seguito a diversi progetti: «Stiamo lavorando», continuano i referenti dell’associazione, «per rendere fruibile, almeno tramite fotografie e rilievi, la grotta sotto i giardini del Belvedere e per il prossimo anno ci piacerebbe organizzare un convegno sull’Accademia degli Innominati, che ha segnato la storia di Bra».
Erica Asselle