Biciclette: un gruppo Fiab anche ad Alba?

ALBA Il comitato di quartiere Piave si fa promotore di un’iniziativa per lo sviluppo della mobilità in bicicletta. Il direttivo di quartiere, alcuni residenti e il consigliere comunale Mario Marano hanno incontrato i responsabili Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) Giorgio Ceccarelli e Giovanni Bosco e l’assessore alla viabilità e all’ambiente di Chieri, Massimo Gaspardo Moro, per valutare la possibilità di costituire un gruppo Fiab albese attraverso cui coinvolgere i cittadini e le scuole. Creare un gruppo Fiab significa anche coinvolgere l’Amministrazione comunale. Il contesto, però, è favorevole con il centro storico in via di pedonalizzazione.


«Speriamo che il proposito si realizzi», spiega Moro. «Fiab è una realtà nazionale affermata, con una grande esperienza di azione in ambito politico, culturale, tecnico e organizzativo nel settore della mobilità ciclistica. Questa esperienza può essere messa a disposizione delle organizzazioni locali e delle amministrazioni».
«Ci auguriamo di portare l’iniziativa a conoscenza di molti cittadini albesi in modo da diffondere l’uso della bicicletta, che ci sta tanto a cuore», commenta Leopoldo Cane, presidente del comitato di quartiere Piave.
Bruna Bonino