Su questo sito utilizziamo cookie tecnici.

Grinzane Cavour è il Comune più urbanizzato

PIEMONTE Il consumo del suolo in Piemonte è cresciuto del 25% tra il 1991 e il 2013. La crisi economica ha fermato un incremento di terreno consumato che ha vissuto un’esplosione (+8%) tra il 2005 e il 2008 per continuare a crescere in misura minore (+5%) dal 2008 al 2013.

LA PROVINCIA DI CUNEO. La Granda risulta essere la seconda, dopo Torino, per consumo del suolo con 37.500 ettari, contro 62.200, ma quella in cui il tasso di incremento annuo è maggiore (1,7%). Il consumo complessivo è pari al 5,44% della superficie totale. Nella Granda si evidenziano quattro distinti modelli insediativi: l’arco alpino, i rilievi collinari delle Langhe e del Roero, la pianura e la fascia pedemontana. Il grosso del “peso insediativo” è ovviamente incentrato su sette addensamenti di medie dimensioni che fanno capo ad Alba, Bra, Cuneo, Fossano, Mondovì, Saluzzo e Savigliano. In tali Comuni il valore del consumo di suolo urbanizzato risulta nettamente superiore a quello medio provinciale (5,44% della superficie). Ma, se nel capoluogo provinciale il consumo del suolo si attesta al 14%, ad Alba la superficie urbanizzata è pari al 18% e a Bra si supera il 19%. A livello provinciale le città del tartufo bianco e della Zizzola sono seconde solamente a Grinzane Cavour e Borgo San Dalmazzo che risultano, con oltre il 21%, i Comuni più urbanizzati della Granda.

LE LANGHE E IL ROERO Detto di Grinzane Cavour che detiene il primato di Comune più urbanizzato della provincia, gli altri centri delle Langhe in cui il suolo è maggiormente “consumato” sono: Diano (10%), Santo Stefano Belbo (10%), Roddi (9,6%), Castiglione Falletto (9,5%), Neive (9,3%) e Barolo (9%). Poco dietro Novello (8,7%), Cortemilia (8,5%) e Dogliani (8,3%) sono le altre realtà in cui è maggiomente sviluppato in particolare l’insediamento produttivo. Mediamente più alta risulta l’urbanizzazione nel Roero con molti paesi che superano il 10% di superficie “consumata”. “Maglia nera” in questa speciale classifica è Piobesi (18%), seguita da Castagnito e Guarene (entrambi al 16%). Poco dietro viene Santa Vittoria (15,8%), Monticello (15,7%) e Priocca (14,7%). La superficie urbanizzata di Canale si attesta al 14%. Risulta urbanizzato per oltre un decimo del suo territorio Magliano Alfieri (12,7%), mentre Pocapaglia arriva all’11%, Sommariva Perno al 10,7% e Sanfré al 10,3%. Undici paesi sui 22 facenti parte della sinistra Tanaro risultano tra i Comuni a maggiore urbanizzazione (sopra il 10%) della regione.

Marcello Pasquero